Gioacchino Virga

Gioacchino Virga nasce a Palermo il 2 agosto del 1923 da Benedetto Virga, medico condotto nato a S. Giuseppe Jato, e da Anna Granata che muore di parto, lasciandolo piccolo, qualche anno dopo. Lo alleva amorevolmente Francesca Granata nata a Canicattì, sorella minore della madre che poi sposerà il padre in seconde nozze. Da questo matrimonio nasceranno due fratellini: Luigi e Anna.

Completati gli studi superiori viene ammesso il 5 ottobre 1941, in seguito a concorso, alla Regia Accademia di fanteria e cavalleria di Modena. L’otto aprile 1943 viene nominato sottotenente in servizio permanente effettivo nell’arma di fanteria. Inviato al fronte in Grecia viene catturato dalle truppe tedesche il 10 settembre 1943 e deportato in Germania, prigioniero in diversi stalag, dove muore il 14 marzo 1945 di fame e di freddo.

Dai lager ha spedito alla famiglia diverse lettere.